Attualmente SEM distribuisce energia elettrica a circa 13 mila utenze per un totale di circa 60 milioni di kWh annui.

La quasi totalità dell’energia è idroelettrica viene prodotta da 19 gruppi dislocati nel territorio della bassa valle, che permettono di far fronte ampiamente al fabbisogno energetico della propria rete di distribuzione.

Un esempio di Virtuoso sfruttamento delle energie rinnovabili che ha permesso alla bassa Valtellina di raggiungere l’indipendenza energetica attraverso l’utilizzo intelligente delle sue acque.

CO2 Risparmiati

Grazie allo sfruttamento delle energie rinnovabili e al teleriscaldamento, SEM negli anni ha risparmiato una notevole quantità di combustibili fossili producendo energia elettrica pulita.

Il grafico visualizza il numero di barili di petrolio risparmiati grazie all’utilizzo di fonti rinnovabili ed energia pulita.

Estensione rete SEM

La rete SEM si estende per un totale di circa 300 km servendo i comuni di Morbegno, Cosio Valtellino, Bema e Rasura, per i quali dal 2002 è diventato distributore unico.

In qualità di distributore nelle zone sopraindicate si occupa

  • della gestione e manutenzione della rete,
  • dell’ esecuzione di nuovi allacciamenti
  • del servizio di pronto intervento.
  • della gestione degli impianti fino al contatore (attivazione, disattivazione della fornitura, spostamenti di contatori, ecc...).

Inoltre è responsabile delle attività di misura (posa, manutenzione, verifica e lettura periodica del contatore del cliente).

Presente e Futuro


Area Distribuzione

Allo scopo di aumentare l’efficienza e il controllo del sistema, nel 2008 sono stati installati i contatori elettronici per la gestione remota della rete di distribuzione, migliorando così la gestione e migliorando la qualità e la continuità del servizio.


Futuro – Smart Grid

Sempre alla ricerca dell’avanguardia e del miglioramento tecnologico, Sem sta valutando nuove soluzioni di produzione e gestione dell’energia. Con l’aumento delle tipologie di energie rinnovabili, avendo ciascuna differenti caratteristiche, si sente sempre più il bisogno di riequilibrare i flussi di energia, in modo da gestire i picchi di produzione e di consumo e al fine di non creare scompensi.